Kuan-Yin



				

				

Popolarissima dea, venerata come protettrice dell'infanzia e risanatrice delle donne; sotto questo aspetto viene chiamata «Colei che ascolta il lamento della gente».

[modifica] Iconografia

E' rappresentata con un bambino e con in mano uno scacciamosche intessuto di crine di cavallo bianco, emblema dei bonzi; ha sul capo un cappuccio giallo coi simboli buddisti della prosperità. In altre immagini appare con mille braccia, come a significare che è prodiga dispensatrice di benessere e salute.

[modifica] Personaggi simili

Corrisponde alla misteriosa divinità giapponese Kannon anche ella dotata di numerose braccia.