Hu-Chin-Teh



				

				

Assieme a Shu-Pao, costituisce una coppia di dèi cinesi guardiani delle porte. Secondo una leggenda popolare, i due dèi sono veramente esistiti in funzione di custodi alla corte del re Tai-Tsung. Poiché il sovrano veniva perseguitato da fantasmi notturni, che gli toglievano la pace ed il sonno, Shu-Pao e Hu-Chin-Teh montarono la guardia alla porta della regale camera da letto armati di tutto punto. Da quella notte i fantasmi disparvero, re Tai-Tsung ebbe pace e salute ed i due custodi ottennero lodi e gratificazioni. Dopo morti, furono annoverati fra gli dei e venerati come custodi delle porte.