Hippalectryon



				

				

È il più noto dei vari ibridi composti a partire dal gallo (gallo-cinghiale, gallo-pantera, gallo-sirena, gallo-capra, gallo a testa d'asino, di montone, di leone), che ebbero una particolare voga nella Grecia del VI secolo a.C. L'Hippalectryon aveva la testa e la parte anteriore del corpo di cavallo, e la parte posteriore (zampe, coda e ali) di gallo. A volte lo vediamo montato da un cavaliere, a volte da solo. Secondo Richer questo mostro misterioso, scomparso successivamente del tutto dalla storia del simbolismo greco, aveva un preciso significato astrologico: il cavallo, animale legato all'acqua, ed il gallo, uccello solare, rappresenterebbero l'asse dei segni opposti Acquario-Leone.