Goffredo di Monmouth



				

				

Storico ed ecclesiastico anglosassone. Autore di una Historia Regum Britanniae in 12 libri, opera che si prefiggeva di raccontare la vita dei re partendo da Bruto, mitico progenitore dei britanni, fino a Caedwalla, re del Galles del Nord, che regnò tra il 625 e il 634.

[modifica] Biografia

Goffredo nacque a Monmouth, in una signoria indipendente nel Galles meridionale, intorno ai primi anni del XII secolo, probabilmente da una famiglia bretone. Fu educato in un monastero benedettino (secondo alcuni storici, divenne lui stesso un monaco; ma la questione è controversa). Raggiunta la maturità, si trasferì a Oxford, dove fu canonico nella chiesa di Saint George. All'Università di Oxford si laureò e probabilmente fu anche insegnante (magister). Vi conobbe l'arcidiacono Gualtiero, ai cui suggerimenti si deve certamente la stesura dell'opera più celebre di Goffredo, la Historia Regum Britanniae. La carriera ecclesiastica lo portò a diventare prima arcidiacono di Monmouth (o di Saint Teilo a Llandaff) e poi, nel 1152, vescovo di Saint Asaph, nel Galles nordorientale. Saint Asaph era situata in una regione afflitta dagli scontri fra i normanni e i ribelli gallesi; pare che Goffredo, forse per questo motivo, non si sia mai effettivamente trasferito nella sede episcopale.

[modifica] Opere