Fortuna



				

				

E' la dea romana corrispondente alla Tiche greca, introdotta nel culto romano da Servio Tullio, che si diceva l'avesse amata nascostamente.

[modifica] Iconografia

E' rappresentata con la cornucopia e con il timone, col quale guida la vita degli uomini. E' per lo più cieca.

[modifica] Culto

Veniva invocata con una serie di appellativi riferiti alle varie circostanze della vita.

[modifica] Epiteti