Du Paikar



				

				

"Due facce". Esseri che vivono nelle isole del mare della Cina, con un corpo, due teste, quattro mani e quattro gambe: hanno infatti l'aspetto di due uomini interi legati per la schiena. Si tratta di uno dei pochi mostri certamente ispirati a casi teratologici concreti. Hanno intelligenza e si esprimono con una voce simile a quella degli uccelli, ma le loro parole risultano incomprensibili, perché parlano troppo velocemente. Camminano come gli animali, a quattro zampe; uno dei due corpi risulta quindi rivolto verso l'alto, e ne può approfittare per dormire. Quando quello che camminava si stanca, si rivoltano, e tocca al primo riposarsi e al secondo portarlo.