Div-e-Sepid



				

				

Nell'opera di Firdusi appare come una figura preponderante tra i devi; viene sconfitto e ucciso da Rustem. La leggenda potrebbe essere un'eco di una guerra combattuta tra gli irani orientali e una tribù, della regione caspica o di altrove, adoratrice dei devi, forse divinità della luce, da cui l'appellativo di "bianco".