Copia



				

				

Dea romana dell'abbondanza, identificata con la greca Amaltea. Era spesso confusa con la dea Fortuna, errore dettato dal fatto che entrambi le dee avevano le cornucopie come attributi. Accompagnò Saturno nel suo esilio sulla terra quando Giove lo allontanò dal cielo.

[modifica] Iconografia

Era rappresentata come una giovane e bella donna con un fascio di spighe in una mano e nell'altra la cornucopia, simbolo di fertilità.