Camerte

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
(La morte)
(Interpretazione)
== Interpretazione ==
== Interpretazione ==
-
Non è chiaro nell'[[Eneide]], unico testo in cui si parla di Camerte, come il giovane rutulo fosse diventato re di un territorio diverso da quello natale, per giunta molto più grande. Desta inoltre stupore il fatto che Camerte non sia presentato nel libro VII, quando Virgilio passa in rassegna tutti i principali antagonisti italici di [[Enea]]. Ma essendo l'Eneide poema rimasto incompiuto e senza revisione per la morte improvvisa dell'autore, è da ritenersi che nelle sue intenzioni i versi dedicati a Camerte dovessero essere più numerosi. I due passi in cui è nominato sono comunque sufficienti per inserire il giovane re tra gli eroi caratterizzati da kalokagathìa (egli è allo stesso tempo bello, valoroso in guerra e nobile d'animo).
+
Non è chiaro nell'[[Eneide]], unico testo in cui si parla di Camerte, come il giovane rutulo fosse diventato re di un territorio diverso da quello natale, per giunta molto più grande. Desta inoltre stupore il fatto che Camerte non sia presentato nel libro VII, quando Virgilio passa in rassegna tutti i principali antagonisti italici di [[Enea]]. Ma essendo l'Eneide poema rimasto incompiuto e senza revisione per la morte improvvisa dell'autore, è da ritenersi che nelle sue intenzioni i versi dedicati a Camerte dovessero essere più numerosi. I due passi in cui è nominato sono comunque sufficienti per inserire il re amiclano tra gli eroi caratterizzati da kalokagathìa (egli è allo stesso tempo bello, valoroso in guerra e nobile d'animo).
== Bibliografia ==
== Bibliografia ==

Versione del 10:59, 25 gen 2013