C'ang-o



				

				

Dea lunare. Narra la leggenda che la dea, dopo aver trafugato l'elisir dell'immortalità al marito How-yi, si rifugiò sulla luna per non discenderne più. Secondo una tradizione, la dea dovette fermarsi sulla luna perché non era riuscita a trafugare una quantità di bevanda sufficiente a raggiungere le più alte sfere celesti, dove avrebbe voluto andare.

[modifica] Iconografia

La dea è raffigurata come donna bella e giovane in vesti sontuose e con un disco lunare sulla mano destra. In altre rappresentazioni è accanto a un rospo il cui profilo è proiettato sulla faccia della luna. Per onorarla si celebrano a tutt'oggi solenni teste cui partecipano solo donne e fanciulli.