Boruta



				

				

Boruta, molto affine e quasi assimilabile al Lesji, è un demone della mitologia slava.
Era il signore dei boschi e della caccia come il dio Borevit, di cui rappresenta probabilmente una versione locale o una incarnazione negativa, successiva all'introduzione del Cristianesimo tra le popolazioni slave. Era temuto dai cacciatori e da coloro che vivevano della raccolta dei prodotti dei boschi.

[modifica] Etimologia

In slavo antico il termine boruta singifica pino. Secondo le leggende e il folclore popolare il demone abitava proprio dentro questo albero.

[modifica] Iconografia

Veniva raffigurato come un uomo massiccio e possente, con delle corna sulla testa, circondato da uno stuolo di animali selvatici come lupi e orsi.

[modifica] Culto

Per ottenere la sua benevolenza, gli venivano fatte offerte rituali.