Ariodante



				

				

Giovane e nobile eroe cristiano, amante di Ginevra. La storia di cui la coppia è protagonista inizia con Rinaldo che giunto in Inghilterra salva dalla violenza di due uomini Dalinda, damigella di Ginevra, che racconta le sue disavventure a Rinaldo. La donna, innamoratasi di Polinesso, duca d'Albania (Albany), cede ad ogni sua richiesta. L'ambizione del duca è quella di sposare Ginevra. Vorrebbe giungere al suo cuore tramite Dalinda, ma Ginevra, innamorata di Ariodante, lo rifiuta. Il duca mette allora in atto un piano, facendo credere ad Ariodante di avere una relazione con Ginevra; Ariodante, sconfortato, fugge. Ma in seguito il giovane avrà modo di scagionare Ginevra, accusata di adulterio da Lurcanio, fratello di Ariodante, in seguito a un equivoco. Lurcanio, Ariodante e Ginevra si riconciliano. Ritroviamo Ariodante nel canto diciottesimo mentre combatte a Parigi contro i Mori, insieme a Lurcanio: Ariodante sopravvive, mentre Lurcanio rimarrà ucciso.

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti Antiche

[modifica] Riferimenti musicali

  • Georg Friedrich Händel, Ariodante, opera lirica in tre atti tratta dal quinto canto del poema ariostesco.