Antifate (2)



				

				
SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Guerrieri
Specificità: Fanti
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -

Figlio illegittimo di Sarpedonte, col quale combatté in difesa di Troia assediata dagli achei. Sopravvissuto alla caduta della città, fu tra i Lici che sotto la guida di Oronte seguirono Enea nelle sue peregrinazioni. Nel naufragio che vide colare a picco la nave dei Lici fu uno dei pochissimi a venire tratto in salvo, insieme ai due fratellastri del padre, Claro e Temone.

[modifica] La morte

Antifate combatté al fianco di Enea nella guerra contro Turno, venendo ucciso dal capo rutulo in persona, che lo trafisse con una lancia: l'arma si conficcò in un polmone.

Prima lanciando un giavellotto abbatte Antifate
(egli avanzava per primo), figlio bastardo di madre tebana
e del grande Sarpedone; vola l'italico corniolo
per la tenera aria, e infisso nello stomaco affonda
nel profondo del petto; dalla cavità della nera ferita
sgorga un fiotto schiumoso, e il ferro intiepidisce
nel polmone trafitto.

(Virgilio, Eneide)

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti Antiche