Acantide



				

				

Figlia di Autonoo e Ippodamia, sorella di Erodio, Scheneo, Acanto e Anto.
Quando Anto morì, travolto da una mandria inferocita, tutta i suoi familiari ne piansero la morte, a tal punto da commuovere le divinità che li trasformarono in uccelli. Acantide divenne così un cardellino.