Tirro



				

				

Capo dei pastori di re Latino; fu padre di una numerosa prole. Un giorno Ascanio uccise il cervo che il re aveva dato in custodia a Tirro e questi, adirato, insieme ai suoi figli maschi cercò di vendicarsi sobillando i cittadini contro di lui e gli altri profughi troiani. Il primogenito Almone rimase ucciso nella rissa che ne seguì, e la sua morte fu all'origine della guerra tra troiani e italici, alla quale parteciparono, tra gli altri, i figli minori di Tirro, senza morirvi.
Nella capanna di Tirro, Lavinia, dopo la morte di Enea, diede alla luce Silvio, chiamato per questo motivo anche Postumo.

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti Antiche