Timbro

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
(La morte)
== La morte ==
== La morte ==
I due giovani finirono entrambi vittime di [[Pallante]], che con la sua spada uccise per primo proprio Timbro, decapitandolo: [[Laride]] accorse nel tentativo di vendicare il fratello, ma ebbe reciso l'avambraccio destro dalla spada di [[Pallante]], che lo abbandonò moribondo sul terreno.
I due giovani finirono entrambi vittime di [[Pallante]], che con la sua spada uccise per primo proprio Timbro, decapitandolo: [[Laride]] accorse nel tentativo di vendicare il fratello, ma ebbe reciso l'avambraccio destro dalla spada di [[Pallante]], che lo abbandonò moribondo sul terreno.
 +
 +
<poem>  ''E voi, Laride e Timbro,''
 +
'' figli di Dauco, ambi d'un parto nati,''                   
 +
''per le sue man cadeste. Eran costoro ''
 +
'' sí l'un del tutto a l'altro somigliante,''
 +
'' che dal padre indistinti e da la madre ''
 +
'' facean lor grato errore e dolce inganno.''
 +
'' Sol or Pallante (ahi! troppo duramente) ''
 +
'' vi fe' diversi: ch'a te 'l capo netto, ''
 +
''Timbro, recise; a te, Laride, in terra ''
 +
'' mandò la destra. E questa anche guizzando ''
 +
'' te per suo riconobbe, e con le dita ''
 +
''strinse il tuo ferro, e 'l brancicò più volte''. </poem>
 +
 +
(Virgilio, ''Eneide'')
== Bibliografia ==
== Bibliografia ==

Versione del 17:23, 3 mar 2013