Tama Pouaa



				

				

Gigantesco, orribile mostro, dall'aspetto ibrido di uomo e maiale. Invaghitosi della dea del vulcano Pelé, la perseguitava con le sue profferte. La dea, infastidita, lo apostrofò "figlio di maiale", epiteto che, ingiurioso per chiunque, non avrebbe dovuto esserlo per Tama Pouaa. Ciò nononostante questi si risentì e, buttando acqua nel cratere, arrivò ad estinguere il vulcano. Ma, infuriati, i fratelli e le sorelle di Pelé prosciugarono il vulcano ed annegarono il mostro.