Sheela na Gig



				

				

Antiche sculture di pietra raffiguranti una donna nuda che mette in bella mostra i proprio genitali. Si trovano nelle facciate di alcune chiese e castelli inglesi e irlandesi e pare abbiano più o meno la stessa funzione dei Gargoyle, ovvero di tenere lontano gli spiriti malvagi. Ci sono molte controversie riguardo agli studi su queste amabili sculture, a partire dal nome (Sheela na Gig, in antico irlandese Sighle na gCíoch, vorrebbe dire qualcosa come "vecchia megera popputa", ma qui gli studiosi si dividono), e poi, giustamente, il loro significato più intrinseco. C'è chi le indica come reminescenze di antiche divinità pagane, chi come Dee della fertilità, e chi ancora come monito a non cedere alle lusinghe della carne, ed infine chi, gargoylescamente, le indica come creature che tengono lontani gli esseri malvagi.