Nixes



				

				

Nome generico dei geni marini nella regione germanico-scandinava. Il maschio ha una connotazione più violenta e negativa della femmina Nixe, che si apparenta alle Ondine. In tutti i paesi limitrofi i geni acquatici vengono indicati con nomi strettamente imparentati a questo: Nick in Scozia; Nyck in Islanda; Neck in Svezia; Nokke in Danimarca; Nikarr nelle Isole Shetland; Nikar tra i Lapponi; Necker in Fiandra; Nakk in Estonia; Nakki in Finlandia.

[modifica] Etimologia

L'etimologia di questi nomi sembra potersi riportare all'antico germanico nih-hus, coccodrillo, a sua volta imparentato col sanscrito ni-janas, lavarsi, bagnarsi.

[modifica] Iconografia

Il Nix ha spesso l'aspetto di un bambino vestito di rosso, con un berretto verde, distinguibile da un normale bambino solo per il colore verde dei denti. E' un ottimo musicista, ed ama suonare con la sua arpa d'oro melodie stupende, stando seduto sull'acqua; in cambio di una promessa di redenzione dal suo stato, è disposto ad insegnarvi la sua arte; ma, malgrado questo aspetto creativo e poetico della personalità, rimane fondamentalmente un essere malvagio, che rapisce i bambini per annegarli. A questo ritratto generico, vanno aggiunte alcune varianti locali più significative. In Estonia il Nakk è caratterizzato da una enorme bocca, con la quale inghiotte agevolmente le sue vittime; la sua controparte femminile, chiamata Nàkineiu o Nàkinetsi, è invece simile alle Sirene medievali: canta dolci melodie, si pettina con un pettine d'oro, ed ha (seppure non sempre) la coda di pesce.
Il finlandese Nakki invece è una specie di gigante, spesso di forma totalmente umana, a volte però con le gambe di cavallo. La sua dolce metà, la Nakinneito, è una bellissima donna con lunghi capelli, e delle enormi mammelle, che spesso appoggia sulle proprie spalle.