Nehmauit



				

				

Dea con carattere di giustiziera, venerata in Hermopolis. E' ritenuta sposa di Thoth. Plutarco la chiama Dikaiosyne (Giustizia).