Liban



				

				

Nel I secolo d.C. il sacrilegio compiuto su una sorgente sacra causò una inondazione, da cui ebbe origine il lago Neagh. Tutti coloro che abitavano nei dintorni furono travolti e morirono, salvo due uomini e la loro sorella Liban. Questa fu trasportata, assieme al suo cagnolino, in una grotta subacquea, e trasformata dalla cintola in giù in salmone, mentre il cane diventava una lontra. Dopo più di trecento anni, nel 558, essa fu ripescata da un prete di nome Beoc e da San Comgall. Le fu chiesto se avrebbe preferito morire subito, ed essere beatificata, o rimanere in terra per altri 300 anni. Ella scelse la morte immediata, fu battezzata dal Santo col nome di Murgen (nata dal mare), ed ascese al cielo. La storia di questa sirena santificata è una delle più insolite storie di santi e spiega, probabilmente, il proliferare delle sirene nelle decorazioni delle chiese, specialmente nelle Isole Britanniche.