Lari



				

				

Le anime dei trapassati, protettrici della loro casa e della loro terra.
La sede dei Lares familiares era il focolare domestico, accanto al quale sorgeva il tabernacolo, lararium: rendeva loro culto tutta la familia, compresi gli schiavi; alle calende, none, idi e nelle ricorrenze domestiche si adornava la cappelletta con fiori e si offrivano sacrifici.
L'influenza benefica dei Lari si allarga oltre le pareti domestiche, da cui il culto dei Lares compitales (dei crocicchi), viales, permarini, rurales, militares, prestites (pubblici). Il loro culto esercitato fuori la cerchia di Roma dai collegia compitalia, fu proibito da Cesare e poi rinnovato da Augusto (7 a.C.), così che ogni vicus avesse come centro di culto un compitum (crocicchio), dove coi Lares compitales erano onorati anche i Lares augusti.