Golem



				

				

Nel folclore ebraico medievale è un automa creato con l'argilla che prende vita quando su di esso viene applicato il nome mistico di Dio.
Una leggenda medievale narra di come il poeta e filosofo Solomon Ibn Gabriol di Valencia creò una fanciulla golem. Udito ciò, il re cristiano ordinò che Solomon fosse giustiziato con l'accusa di stregoneria. Tuttavia il filosofo dimostrò che la creatura diventava inoffensiva togliendole il nome di Dio e riducendola in polvere.
In un racconto più tardo, Il golem di Chelm, l'essere mise a dura prova il suo creatore, Rabbi Elijah, che tolse il magico nome di Dio quando il golem fu colto da furia distruttrice.
In più tarde rielaborazioni della leggenda, come Il golem di Praga, il mostro diventa un difensore degli ebrei. In Yiddish, però, il nome golem indica uno sciocco. Il termine compare nelle Sacre Scritture (Sal 139:16).