Cavillaca

Versione del 22 mar 2020 alle 11:57 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Sostituzione testo - '|specificità=-' con '|specificità=- |sub=-')
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Femmina
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Precolombiana
Continente: Americhe
Area: Sudamerica
Paese: Perù
Popolo/Regione: Inca
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Divinità
Sottotipologia: -
Specificità: -
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: Terra
Habitat: Cielo
Tematiche: Verginità

Si racconta che Coniraya, il dio della luna, abbia plasmato il suo sperma nella somiglianza di un frutto che Cavillaca, una dea vergine, mangiò inconsapevolmente, rimanendo così incinta; ebbe in tal modo un figlio. Chiamati a raccolta tutti gli dèi chiese di sapere chi era il padre del ragazzo. Poiché nessuno rispondeva ella mise allora il ragazzo in terra e quello strisciò verso Coniraya. Cavillaca, vergognosa perché il dio della luna era il più povero e più pieno di semi tra gli dei, afferrò suo figlio e fuggì. Quando giunse alla costa del Perù trasformò suo figlio in pietra.