Bolontikù



				

				

Sono le nove divinità ancestrali della teogonia maya-tolteca. Secondo la simbologia numerica maya, che indica le divinità con cifre, i Bolontikù sono chiamati gli dèi nove e rappresentano il mondo inferiore (Mictlan). Dopo gli Dèi tredici (v. Oxlahuntikù), gli Dèi nove o Bolontikù sono le divinità più importanti del regno sotterraneo. Sono menzionati nel codice Chilam Balaw, sempre con nomi generici, preceduti dalla cifra Bolon (=nove), come Bolon-Mayel, Bolon-Acmatz, Bolon-Tzacab, Ah Bolon Yocté, Ah Bolon Caanchac, Bolon Hobon, Cit Bolon Tun, Bolomac. L'unico Bolontikù indicata con un nome particolare è Mitnal, anch'egli Signore del mondo sotterraneo, talvolta rappresentato da Ah Puch, dio della Morte. Alcuni reperti archeologici attestanti la vera esistenza dei nove Bolontikù sono stati trovati nel tempio di Vaxcillan e nella base orientale di una grande torre di Palenque (centri classici maya).