Bes



				

				

Dio nano che si credeva proteggesse dagli spiriti maligni e dalla sfortuna. In origine fu la divinità protettrice della casa reale. Fu patrono del sonno e perciò con la sua immagine si usava ornare i letti. Venne anche considerato patrono dell'iniziazione misterica, collegandosi il suo nome con il verbo bes, che significa appunto "iniziare". In Bassa Epoca entrò nel gruppo degli dèi che affiancavano Horus il giovane nella lotta contro i coccodrilli e gli altri animali nocivi. Sempre in epoca tarda gli fu data una compagna, il cui nome è Beset (femminile di Bes).

[modifica] Etimologia

Il suo nome significa "iniziare".

[modifica] Iconografia

Fu spesso rappresentato con un aspetto brutto e grottesco, con una testa grande, lingua sporgente, gambe arcuate e una coda pendente.