Bambini Verdi



				

				
Illustrazione dei Bambini Verdi di Woolpit
Illustrazione dei Bambini Verdi di Woolpit

La storia dell'incontro con i "bambini verdi di Woolpit" ci viene raccontata da Ralph di Coggeshall nella sua Historia Rerum Anglicarum, un resoconto storico degli avvenimento inglesi occorsi tra il 1066 ed il 1198, e da William di Newburgh all' interno del Chronicon Anglicanum, redatto tra il 1187 ed il 1224. Tuttavia non c'è alcun accenno ai bambini verdi di Woolpit in un'opera contemporanea alle altre, Anglo-Saxon Chronicles, che include molte storie popolari all'epoca, tra cui miti e leggende. Entrambi raccontano di come un ragazzo e una ragazza con la pelle verde, furono trovati nei pressi di una buca-trappola per i lupi a Woolpit nel Suffolk. I due mangiavano solo cibi verdi e parlavano una lingua straniera.
Il ragazzo morì abbastanza presto ma la ragazza imparò a parlare e mangiare cibo normale, e riacquisì col tempo il colorito rosa. Raccontò di provenire dalla Terra di San Martino, molto simile a quella descritta in un racconto popolare gallese, Elidor e il Pallone d'Oro, e da Giraldus Cambrensis in Itinerarium Cambriae, un resoconto del suo viaggio del 1188 attraverso il paese. Elidor era un prete che da ragazzo era stato condotto dai nani ad un castello d'oro in una terra che, pur bella, non era illuminata dalla piena luce del sole.

[modifica] Interpretazione

Oltre all'ipotesi avanzata dagli ufologi sulla possibilità che i bambini fossero in realtà degli extraterrestri, esiste anche una spiegazione più storica e "scientifica" secondo la quale i bambini erano di origine fiamminga: durante il XII° secolo le regioni orientali dell'Inghilterra furono meta dell' immigrazione di fiamminghi, perseguiti dopo l'ascesa al trono di Enrico II ed in buona parte uccisi durante una battaglia avvenuta nel 1173.
La spiegazione sembrerebbe coerente col fatto che la lingua fiamminga era del tutto sconosciuta agli inglesi del tempo, oltre al fatto che il vestiario era differente da quello inglese.
I bambini potrebbero essersi persi nella foresta dopo l'uccisione dei loro genitori, finendo per vagare in alcuni dei tunnel presenti nell'area.
La colorazione verde della pelle invece può essere spiegata con "la malattia verde", nome un tempo dato ad una forma di anemia causata da deficit alimentari. Dopo aver seguito un regime alimentare normale infatti, i bambini avrebbero ripreso un colorito sano. Probabilmente questa patologia era in stato troppo avanzato nel maschio, cosa che ne causò la morte un anno dopo il suo ritrovamento.

[modifica] Personaggi simili

Esiste una storia quasi identica ambientata nella cittadina spagnola di Banjos e datata agosto 1887: contiene dettagli talmente simili all’episodio inglese da far sospettare che sia stata copiata.