Balaur



				

				

Gigantesco serpente a dodici teste, tutte dotate di lingue taglienti, e coperto di scaglie gialle e verdi. Come ogni drago che si rispetti il Balaur emette fuoco dalle fauci, ed ogni sua testa, appena tagliata, subito rinasce. La sua bocca è così grande che quando la spalanca tocca con la mascella superiore il cielo. I Balaur vivono sette anni sotto terra, poi salgono nelle nubi sotto forma di tempeste. Si nutrono di aquile e di grifi nonché, quando dimorano a terra, di giovani vergini. Nascono da una pietra meravigliosa costituita dalla saliva di centinaia di serpenti. Questa pietra, simile al diamante, placa la sete e la fame, ma trasforma in Balaur chiunque la ingoi.