Ardat-Lili



				

				

Demone femminile, generalmente accoppiato con altri due esseri infernali, Lilu e Lilitu, apportatore di malattie. Sue vittime preferite sono i bambini, e questo fatto, unito all'informazione che essa «non ha latte nei seni» fa pensare che in origine debba essere stata una donna morta di parto. Una tavoletta di Arsian Tash la raffigura come una lupa a coda di scorpione intenta a divorare un bambino. Altre volte è descritta come una seduttrice o una prostituta, e quindi, presumibilmente, a forma umana. Il radicale lil, comune a tutto il terzetto di demoni, significa in sumero "vento" o "tempesta". Lilu è la manifestazione maschile della triade, mentre Lilitu sembra essere solo una femminilizzazione del precedente.