Angngalo



				

				

Gigante cosmogonico che assieme alla moglie Aran costituì la prima coppia di esseri viventi al mondo. Le loro teste raggiungevano il cielo; le montagne sono dei mucchietti di terra che Angngalo ammonticchiò, e gli oceani si formarono quando egli urinò. Altre caratteristiche del paesaggio (laghi, valli, crepacci) sono dovuti alle impronte che lasciava nel camminare. A lui si deve anche la creazione del primo uomo e della prima donna, che presero vita da uno sputo del gigante, racchiuso in una canna di bambù gettata in mare.

[modifica] Voci correlate