Alpuru



				

				

È un demone legato alle cerimonie australiane di iniziazione. E' caratterizzato dall'avere una sola gamba. Sua moglie Milpampi o Milpati ha una vagina tanto enorme che le arriva fino all'ombelico, ed ha il preciso compito di sedurre i giovani iniziandi. Nel corso di queste cerimonie iniziatiche si dice che Alpuru tagli le teste dei giovani all'altezza del pomo di Adamo, e poi si accoppia con la testa, usando le narici come vagina, assicurandosi così la riproduzione. Quanto a Milpampi se qualcuno da lei sedotto tenta l'accoppiamento, ella serra la vagina, tagliandogli di netto il pene.

[modifica] Interpretazione

Secondo una interpretazione avanzata dal Pettazzoni, Alpuru, come altri demoni ad una sola gamba, sarebbe una personificazione del rombo, strumento usato nelle cerimonie iniziatiche, e non rappresenterebbe un essere personale, ma una intera categoria di esseri analoghi ai nostri folletti. Tuttavia sembra più opportuno vedere in questi esseri delle esplicite personificazioni degli organi sessuali, considerate sia le caratteristiche fisiche che, comportamentali, quali emergono da quanto sopra detto. Alpuru, con la sua gamba unica e la sua frenesia di accoppiamento è il dio Pene e Milpampi è la dea Vagina.

[modifica] Etimologia

Il nome significa "pipistrello".