Akuaku



				

				

Sono gli spiriti dei morti, ma anche i genii specifici di talune località; la parola akuaku vale il nostro "spirito", nelle sue varie accezioni. Talvolta, questi spiriti prendono il nome di Tofane da una deformazione del francese Satan. Generalmente si presentano in forma di spaventosi cadaveri semiputrefatti, con le costole sporgenti, effigiati con grande realismo nelle statuette lignee chiamate Moai Kavakava. Esistono centinaia di akuaku, alcuni propizi, altri malvagi. Chi se li fa amici potrà conoscere il futuro e imparare molti segreti preziosi. Hanno una voce stridula e piuttosto ridicola, e possono spostarsi con estrema rapidità. Non amano assolutamente farsi vedere dagli uomini.