Aganippe



				

				

Fonte presso Tespia in Beozia, che infondeva l'estro poetico a chi beveva le sue acque, figlia di Permesso (dio fluviale) fu mutata in fonte (o scaturì) per un colpo di zoccolo del cavallo Pegaso, ed era sacra alle Muse. Ecco perché le Muse erano anche dette Aganippòe.