Modifica di Serrano

Attenzione: non hai effettuato l'accesso. Se effettuerai delle modifiche il tuo indirizzo IP sarà visibile pubblicamente. Se accedi o crei un'utenza, le tue modifiche saranno attribuite al tuo nome utente, insieme ad altri benefici.

Questa modifica può essere annullata. Controlla le differenze mostrate sotto fra le due versioni per essere certo che il contenuto corrisponda a quanto desiderato, e quindi salvare le modifiche per completare la procedura di annullamento.
Versione attuale Il tuo testo
Riga 1: Riga 1:
{{Voce
 
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 
|nome originale=-
 
|altri nomi=-
 
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 
|etimo=-
 
|sesso=Maschio
 
|sezione=Mitologia Classica
 
|continente=Europa
 
|area=Mediterraneo
 
|paese=Italia
 
|origine=Romani
 
|tipologia=Umani
 
|sottotipologia=Guerrieri
 
|specificità=Fanti
 
|sub=-
 
|indole=Benevola
 
|aspetto=Antropomorfo
 
|animali=-
 
|piante=-
 
|attributi=-
 
|elemento=-
 
|habitat=-
 
|ambiti=[[Elenchi:Decapitazione|Decapitazione]], [[Elenchi:Ebbrezza|Ebbrezza]], [[Elenchi:Kalokagathia|Kalokagathia|Kalokagathia]]
 
}}
 
 
 
 
Bellissimo giovinetto [[rutulo]], era per il suo carattere gioioso uno dei più amati e benvoluti tra tutti i sudditi di [[Turno]] che si armarono contro i troiani di [[Enea]] sbarcati nel Lazio.  
 
Bellissimo giovinetto [[rutulo]], era per il suo carattere gioioso uno dei più amati e benvoluti tra tutti i sudditi di [[Turno]] che si armarono contro i troiani di [[Enea]] sbarcati nel Lazio.  
  
 
== La morte ==
 
== La morte ==
Il macabro assassinio dell'adolescente italico è narrato nell'Eneide. Essendo nel contingente di [[Remo (2)|Remo]], uno dei 14 giovani condottieri scelti da [[Turno]] per l'assedio notturno alla cittadella nemica, Serrano decise di trascorrere gran parte del suo turno di guardia a giocare a dadi, dovendo anche vegliare su [[Remo (2)|Remo]]  dopo che questi si fu coricato; ma poco prima dell'alba cedette, come le altre sentinelle ancora sveglie, alla tentazione di improvvisare un allegro banchetto caratterizzato da abbondanti libagioni che infusero nelle sue membra un sonno invincibile, risultandogli fatale. Infatti [[Niso (1)|Niso]], che si era allontanato dalla base troiana per andare incontro a [[Enea]] recatosi in Etruria alla ricerca di alleati, ebbe gioco facile nell'attraversare il campo rutulo rimasto senza protezione, e dopo aver colpito scudiero e auriga di Remo decapitò il condottiero nel suo letto, per poi tagliare la testa anche a [[Lamiro]] e [[Lamo]], commilitoni e compagni di gozzoviglia del giovinetto, e infine a Serrano stesso, che giaceva riverso sul terreno, di fronte al suo signore. Le anime dei guerrieri decollati lasciarono i busti tra i singulti.
+
Il macabro assassinio dell'adolescente italico è narrato nell'Eneide. Essendo nel contingente di [[Remo (2)|Remo]], uno dei 14 giovani condottieri scelti da [[Turno]] per l'assedio notturno alla cittadella nemica, Serrano decise di trascorrere gran parte del suo turno di guardia a giocare a dadi, dovendo anche vegliare su [[Remo (2)|Remo]]  dopo che questi si fu coricato; ma poco prima dell'alba cedette, come le altre sentinelle ancora sveglie, alla tentazione di improvvisare un allegro banchetto caratterizzato da abbondanti libagioni che infusero nelle sue membra un sonno invincibile, risultandogli fatale. Infatti [[Niso (1)|Niso]], che si era allontanato dalla base troiana per andare incontro a [[Enea]] recatosi in Etruria alla ricerca di alleati, ebbe gioco facile nell'attraversare il campo rutulo rimasto senza protezione, e dopo aver decapitato con la spada [[Remo (2)|Remo]] nel suo letto, tagliò la testa anche a [[Lamiro]] e [[Lamo]], compagni di gozzoviglia del giovinetto, e infine a Serrano stesso, che giaceva riverso sul terreno, di fronte al suo signore. Le anime dei guerrieri decollati lasciarono i busti tra i singulti.
  
  
Riga 45: Riga 18:
  
 
== Curiosità ==
 
== Curiosità ==
Luciano Miori nella sua traduzione dell' Eneide trasforma il nome dell'adolescente in "Sarrano", facendo quindi saltare ogni collegamento con la ''gens'' degli Atilii.
+
Luciano Miori nella sua traduzione dell' Eneide trasforma il nome dell'adolescente in "Sarrano", facendo quindi saltare ogni collegamento con la ''gens'' degli Atilii. Inoltre qui Remo è detto anche ''dominus'' dei tre servi che in realtà accompagnano il re Ramnete: lo status del condottiero risulta dunque più elevato, e non è da escludere che il traduttore veda anche in lui un sovrano, dato che lo colloca su sontuosi drappi, con ben otto persone che lo attorniano tra cui appunto il bellissimo giovinetto.
  
  
<poem> ''Poi mozzò il capo al loro stesso signore; ed un cupo''
+
<poem> ''Indi assalì tre servi giacenti in mezzo alle armi''
 +
''e lo scudiero di Remo e il suo auriga adagiato tra i piedi ''
 +
''dei cavalli e recise a tutti la gola col ferro.''
 +
''Poi mozzò il capo al loro stesso signore; ed un cupo''
 
'' fiotto di tepido sangue sgorgò dal tronco, bagnando''
 
'' fiotto di tepido sangue sgorgò dal tronco, bagnando''
 
''terra e drappi. Fu quindi la volta di Làmiro e Lamo''
 
''terra e drappi. Fu quindi la volta di Làmiro e Lamo''
Riga 56: Riga 32:
 
''continuato quel gioco notturno fino all'aurora!'' </poem>
 
''continuato quel gioco notturno fino all'aurora!'' </poem>
  
==BIBLIOGRAFIA==
+
== Bibliografia ==
  
 
=== Fonti Antiche ===
 
=== Fonti Antiche ===
Riga 62: Riga 38:
  
  
[[Categoria:Mitologia Classica]]
 
 
[[Categoria:Mitologia Romana]]
 
[[Categoria:Mitologia Romana]]
 
[[Categoria:Europa]]
 
[[Categoria:Europa]]
Riga 72: Riga 47:
 
[[Categoria:Indole: Benevola]]
 
[[Categoria:Indole: Benevola]]
 
[[Categoria:Guerrieri]]
 
[[Categoria:Guerrieri]]
[[Categoria:Fanti]]
+
[[Categoria:Eroi]]
 
[[Categoria:Ebbrezza]]
 
[[Categoria:Ebbrezza]]
 
[[Categoria:Decapitazione]]
 
[[Categoria:Decapitazione]]
 
[[Categoria:Kalokagathìa]]
 
[[Categoria:Kalokagathìa]]

Per favore tieni presente che tutti i contributi a Il Crepuscolo degli Dèi possono essere modificati, stravolti o cancellati da altri contributori. Se non vuoi che i tuoi testi possano essere alterati, allora non inserirli.
Inviando il testo dichiari inoltre, sotto tua responsabilità, che è stato scritto da te personalmente oppure è stato copiato da una fonte di pubblico dominio o similarmente libera (vedi Il Crepuscolo degli Dèi:Copyright per maggiori dettagli). Non inviare materiale protetto da copyright senza autorizzazione!

Annulla Guida (si apre in una nuova finestra)

Template utilizzato in questa pagina: