Differenze tra le versioni di "Museo:Pollaiolo (Antonio Benci)"

m (Sostituzione testo - "==Opere== " con "==OPERE==")
 
(4 versioni intermedie di uno stesso utente non sono mostrate)
Riga 1: Riga 1:
 +
__NOTOC__
 +
{|
 +
| valign="top" width="75%" |
 +
 
Antonio del Pollaiolo o Antonio Benci (Firenze, 1431 circa – Roma, 4 febbraio 1498) è stato un pittore, scultore e orafo italiano.
 
Antonio del Pollaiolo o Antonio Benci (Firenze, 1431 circa – Roma, 4 febbraio 1498) è stato un pittore, scultore e orafo italiano.
 
<br>Fu discepolo di Domenico Veneziano, ma subì una forte influenza artistica da Donatello e da Andrea del Castagno. Ebbe un fratello minore, Piero del Pollaiolo (1441/1442 - post 1485), anche lui noto artista.
 
<br>Fu discepolo di Domenico Veneziano, ma subì una forte influenza artistica da Donatello e da Andrea del Castagno. Ebbe un fratello minore, Piero del Pollaiolo (1441/1442 - post 1485), anche lui noto artista.
 
<br>Spaziò dalla pittura alla scultura all'oreficeria, esprimendo le arti come strumento per esternare il suo stile, che sovente minimizzava la rappresentazione in sé, per uscire prepotentemente. La sua bottega fu una delle più importanti ed interessanti a Firenze, ed era in competizione con quella di un altro grande maestro: Andrea del Verrocchio. Presso Antonio erano impiegati numerosi apprendisti e collaboratori, impegnati nella produzione di statue, dipinti, opere a rilievo e anche manufatti tessili.
 
<br>Spaziò dalla pittura alla scultura all'oreficeria, esprimendo le arti come strumento per esternare il suo stile, che sovente minimizzava la rappresentazione in sé, per uscire prepotentemente. La sua bottega fu una delle più importanti ed interessanti a Firenze, ed era in competizione con quella di un altro grande maestro: Andrea del Verrocchio. Presso Antonio erano impiegati numerosi apprendisti e collaboratori, impegnati nella produzione di statue, dipinti, opere a rilievo e anche manufatti tessili.
  
==OPERE==<DPL>
+
==OPERE==
 +
<DPL>
 
linksto=Museo:Pollaiolo (Antonio Benci)
 
linksto=Museo:Pollaiolo (Antonio Benci)
 
namespace=Immagine
 
namespace=Immagine
Riga 11: Riga 16:
 
</DPL>
 
</DPL>
  
{{Navigazione (museo)}}
 
  
 +
| valign="top" width="25%" |
 +
{{finestra|logo=Ddraig.svg|col1=#444444|col2=FFFFE6|col3=#ECEDE1|titolo=PERCORSI|font-size=95%|contenuto=
 +
{{Portale:Museo/Percorsi}}}}
 +
{{Artisti
 +
|nascita=1431
 +
|morte=1498
 +
|immagine=[[Immagine:Pollaiolo.JPG|250px]]
 +
|nazione=Italia
 +
|attività=Pittura
 +
|periodo=Arte Medievale
 +
|stile=Rinascimento
 +
|sesso=Maschio
 +
}}
  
 
[[Categoria:Artisti]]
 
[[Categoria:Artisti]]

Versione attuale delle 14:39, 11 lug 2020

Antonio del Pollaiolo o Antonio Benci (Firenze, 1431 circa – Roma, 4 febbraio 1498) è stato un pittore, scultore e orafo italiano.
Fu discepolo di Domenico Veneziano, ma subì una forte influenza artistica da Donatello e da Andrea del Castagno. Ebbe un fratello minore, Piero del Pollaiolo (1441/1442 - post 1485), anche lui noto artista.
Spaziò dalla pittura alla scultura all'oreficeria, esprimendo le arti come strumento per esternare il suo stile, che sovente minimizzava la rappresentazione in sé, per uscire prepotentemente. La sua bottega fu una delle più importanti ed interessanti a Firenze, ed era in competizione con quella di un altro grande maestro: Andrea del Verrocchio. Presso Antonio erano impiegati numerosi apprendisti e collaboratori, impegnati nella produzione di statue, dipinti, opere a rilievo e anche manufatti tessili.

OPERE


SCHEDA
Pollaiolo.JPG
IDENTITA'
Nascita: 1431
Morte: 1498
Nazione: Italia
Attività: Pittura
Periodo: Arte Medievale
Stile: Rinascimento
Sesso: Maschio