Filonome

Figlia di Tragaso e seconda moglie di Cicno re di Colone; dichiarò il suo amore al figliastro Tenedo venendo respinta. Per ripicca accusò Tenedo e la sorella di costui, Emitea, di averla maltrattata; diverso tempo dopo la verità venne a galla e Filonome fu condannata a morte insieme al flautista suo complice, Eumolpo.