Modifica di Centauri



				

				

Attenzione: Accesso non effettuato. Nella cronologia della pagina verrà registrato l'indirizzo IP.

Questa modifica può essere annullata. Verificare il confronto presentato di seguito per accertarsi che il contenuto corrisponda a quanto desiderato e quindi salvare le modifiche per completare la procedura di annullamento.

Versione corrente Il tuo testo
Riga 1: Riga 1:
-
{{Voce
+
[[Immagine:Centauro01.jpg|200px|thumb|right|Centauro, Vaso attico]]  
-
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
+
-
|nome originale=-
+
-
|altri nomi=-
+
-
|immagine=[[Immagine:Centauro01.jpg|250px]]
+
-
|etimo=-
+
-
|sesso=Maschio
+
-
|sezione=Mitologia Classica
+
-
|continente=Europa
+
-
|area=Mediterraneo
+
-
|paese=Grecia
+
-
|origine=Greci
+
-
|tipologia=Creature Fantastiche
+
-
|sottotipologia=Esseri Intermediari
+
-
|specificità=Elementali
+
-
|indole=Malevola
+
-
|aspetto=Uomo-Animale
+
-
|animali=-
+
-
|piante=-
+
-
|attributi=-
+
-
|elemento=Terra
+
-
|habitat=Grotta
+
-
|ambiti=-
+
-
}}
+
-
 
+
-
[[Immagine:Centauro01.jpg|250px|thumb|right|Centauro, Vaso attico]]  
+
Erano per metà uomini (dalla cintola in su) e per metà cavalli; abitavano sul monte [[Pelio]], nella [[Tessaglia]]. Famosi furono [[Chirone]], maestro d'[[Achille]], [[Folo]] e [[Nesso]], personaggi del mito di [[Eracle]]. Alle nozze di [[Piritoo]] e [[Ippodamia]] i centauri vennero a rissa coi [[Lapiti]] che ne fecero strage. I superstiti si rifugiarono sul [[Pindo]]. Numerose nell'arte antica le raffigurazioni di centauri in statue e bassorilievi. Virgilio mette alcuni centauri all'ingresso dell'[[Ade]]. Erano litigiosi, sensuali, senza limiti nel godimento di donne e bevevano vino a fiumi. Il loro progenitore fu [[Issione]], il primo assassino. [[Issione]], dopo tanto tempo chiese agli dèi il perdono delle sue pene, [[Zeus]] volle perdonarlo e nella sua magnanimità lo invitò alla mensa degli dèi. Ma [[Issione]], che era un essere malvagio, osò insidiare [[Era]] per farle delle proposte oscene. [[Zeus]] volle metterlo alla prova per vedere fin dove arrivavano le sue brame, allora diede le forme di [[Era]] ad una nuvola ([[Nefele]]). [[Issione]] sfogò le sue voglie su quella nuvola che partorì il primo [[Centauro]] (era ancora totalmente umano), che si accoppiò con delle puledre che partorirono degli esseri metà uomo e metà cavallo.  
Erano per metà uomini (dalla cintola in su) e per metà cavalli; abitavano sul monte [[Pelio]], nella [[Tessaglia]]. Famosi furono [[Chirone]], maestro d'[[Achille]], [[Folo]] e [[Nesso]], personaggi del mito di [[Eracle]]. Alle nozze di [[Piritoo]] e [[Ippodamia]] i centauri vennero a rissa coi [[Lapiti]] che ne fecero strage. I superstiti si rifugiarono sul [[Pindo]]. Numerose nell'arte antica le raffigurazioni di centauri in statue e bassorilievi. Virgilio mette alcuni centauri all'ingresso dell'[[Ade]]. Erano litigiosi, sensuali, senza limiti nel godimento di donne e bevevano vino a fiumi. Il loro progenitore fu [[Issione]], il primo assassino. [[Issione]], dopo tanto tempo chiese agli dèi il perdono delle sue pene, [[Zeus]] volle perdonarlo e nella sua magnanimità lo invitò alla mensa degli dèi. Ma [[Issione]], che era un essere malvagio, osò insidiare [[Era]] per farle delle proposte oscene. [[Zeus]] volle metterlo alla prova per vedere fin dove arrivavano le sue brame, allora diede le forme di [[Era]] ad una nuvola ([[Nefele]]). [[Issione]] sfogò le sue voglie su quella nuvola che partorì il primo [[Centauro]] (era ancora totalmente umano), che si accoppiò con delle puledre che partorirono degli esseri metà uomo e metà cavallo.  
Riga 57: Riga 32:
*[[Reco]]
*[[Reco]]
*[[Taumante (2)|Taumante]]
*[[Taumante (2)|Taumante]]
-
 
-
{{Bibliografia}}
 
==Riferimenti letterari==
==Riferimenti letterari==
Riga 64: Riga 37:
*Dante Alighieri, ''Commedia''. I Centauri sorvegliano i violenti contro il prossimo (primo girone del settimo cerchio infernale). Dante ne incontra tre, [[Chirone]], [[Folo]] e [[Nesso]].
*Dante Alighieri, ''Commedia''. I Centauri sorvegliano i violenti contro il prossimo (primo girone del settimo cerchio infernale). Dante ne incontra tre, [[Chirone]], [[Folo]] e [[Nesso]].
 +
== Riferimenti artistici ==
 +
*Sandro Botticelli, ''Pallade doma il Centauro'', dipinto.
 +
*Piero di Cosimo, ''La lotta tra centauri e lapiti'', dipinto.
-
 
+
==Galleria==
-
==Museo==
+
<gallery>
-
<DPL>
+
Immagine:Centauro01.jpg|<center>Vaso Attico
-
linksto=Centauri
+
Immagine:Centaurorollos.jpg|<center>Statuetta nota come Centauro de Los Rollos trovata a Campo de Caravaca (Murcia, Spagna), VI secolo a.C.
-
namespace=Immagine
+
</gallery>
-
ordermethod=titlewithoutnamespace
+
-
order=ascending
+
-
format=<gallery perrow=5>,%PAGE%|[[:Immagine:%TITLE%|%TITLE%]]\n,,</gallery>
+
-
</DPL>
+
-
[[Categoria:Mitologia Classica]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
[[Categoria:Mitologia Greca]]
[[Categoria:Europa]]
[[Categoria:Europa]]
Riga 82: Riga 53:
[[Categoria:Grecia]]
[[Categoria:Grecia]]
[[Categoria:Creature Fantastiche]]
[[Categoria:Creature Fantastiche]]
-
[[Categoria:Esseri Intermediari]]
 
-
[[Categoria:Elementali]]
 
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
[[Categoria:Aspetto: Uomo-Animale]]
[[Categoria:Aspetto: Uomo-Animale]]
Image Plus

Nota: tutti i contributi inviati a Il Crepuscolo degli Dèi possono essere modificati, stravolti o cancellati da parte degli altri partecipanti. Se non desideri che i tuoi testi possano essere modificati senza alcun riguardo, non inviarli a questo sito.
Con l'invio del testo dichiari inoltre, sotto la tua responsabilità, che il testo è stato scritto da te personalmente oppure che è stato copiato da una fonte di pubblico dominio o analogamente libera. (vedi Il_Crepuscolo_degli_Dèi:Copyright per maggiori dettagli) NON INVIARE MATERIALE COPERTO DA DIRITTO DI AUTORE SENZA AUTORIZZAZIONE!


Annulla | Guida (si apre in una nuova finestra)