Differenze tra le versioni di "Bigorne"

Riga 4: Riga 4:
 
[[Categoria:Europa Centrale]]
 
[[Categoria:Europa Centrale]]
 
[[Categoria:Francia]]
 
[[Categoria:Francia]]
 +
[[Categoria:Poitou]]
 
[[Categoria:Creature Fantastiche]]
 
[[Categoria:Creature Fantastiche]]
 
[[Categoria:Animali]]
 
[[Categoria:Animali]]
 
[[Categoria:Mostri]]
 
[[Categoria:Mostri]]
 +
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
 +
[[Categoria:Sesso: Femmina]]
 +
[[Categoria:Aspetto: Animale]]
 +
[[Categoria:Indole: Neutrale]]
 +
[[Categoria:Elemento: Acqua]]
 +
[[Categoria:Habitat: Pozzo]]

Versione delle 19:09, 6 set 2012

Misteriosa bestia cornuta, forse rassomigliante ad una capra, che si diceva abitasse nei pozzi e fosse presente nei sabba stregoneschi. Esiste tuttavia una seconda versione della leggenda in cui questa bestia, accoppiata con un altro animale favoloso, chiamato Chicheface, acquista un carattere decisamente Indico ed apertamente antifemminista. Questa coppia di mostri è infatti antitetica, tanto nell'aspetto che nei gusti. Bigorne è un grosso e grasso animale, con due zampe di rana e due di felino, ed il dorso ricoperto da un carapace a scaglie, che lo rende simile alla Tarasque. Chicheface invece è una lupa macilenta e sfiancata dalla fame, con due zampe di gallo e due di capra. Il loro differente stato di salute viene spiegato con i differenti gusti gastronomici. Bigorne infatti si nutre di uomini buoni, ed evidentemente non ha difficoltà a trovare le sue prede; Chicheface invece si nutre solo di donne buone e gentili, mercé, ahimè, molto più difficile da trovare, secondo l'ironico folklore del Poitou: Chicheface non riesce infatti a trovare una preda degna di un pasto decente che una volta ogni duecento anni.