Athirne

Versione del 22 mar 2020 alle 13:33 di Ilcrepuscolo (discussione | contributi) (Sostituzione testo - '|specificità=Poeti' con '|specificità=Poeti |sub=-')
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: Athairne
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Irlandese
Continente: Europa
Area: Nordeuropa
Paese: Irlanda
Popolo/Regione: Irlandesi
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Artisti
Specificità: Poeti
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -

Athirne o Athairne era un poeta e un satirico della corte di Conchobar mac Nessa. Era il padre adottivo di Amergin mac Eccit, che gli successe come capo dei poeti nell'Ulster.
Athirne abusò dei privilegi accordati ai poeti, provocando delle guerre. Rubò tre gru da Midir e rifiutò l'ingresso e l'ospitalità a chiunque si avvicinava.
Athirne e i suoi due figli si innamorarono di Luaine che doveva sposare Conchobar. Quando lei li rifiutò, Athirne scrisse una satira su di lei, che si suicidò per la vergogna. Conchobar raccolse tutti gli eroi dell'Ulster, circondò Athirne nella sua casa e la bruciò, uccidendo lui e tutta la sua famiglia.

Fonti[modifica]