Yao

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
Versione corrente (15:22, 8 apr 2020) (modifica) (annulla)
 
Riga 1: Riga 1:
-
{{Voce
 
-
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 
-
|nome originale=-
 
-
|altri nomi=-
 
-
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 
-
|etimo=-
 
-
|sesso=Maschio
 
-
|sezione=Mitologia Orientale
 
-
|continente=Asia
 
-
|area=Estremo Oriente
 
-
|paese=Cina
 
-
|origine=Cinesi
 
-
|tipologia=Umani
 
-
|sottotipologia=Nobili
 
-
|specificità=Sovrani
 
-
|sub=-
 
-
|indole=Benevola
 
-
|aspetto=Antropomorfo
 
-
|animali=-
 
-
|piante=-
 
-
|attributi=-
 
-
|elemento=-
 
-
|habitat=-
 
-
|ambiti=[[Elenchi:Calendario|Calendario]]
 
-
}}
 
-
 
Mitico imperatore cinese che sarebbe vissuto tra il XXIV e il XXIII secolo a.C. A lui si deve l'istituzione del calendario cinese e alcune mirabili imprese quali l'uccisione di un mostro che sconvolgeva il sud del paese provocando devastanti tempeste. Riuscì inoltre ad arginare il Fiume Giallo le cui acque  stavano raggiungendo il cielo. Al suo fianco si distinsero [[Shen (2)|Shen]], un arciere  celeste, e [[Kun]], pronipote di [[Huang-Ti]].  
Mitico imperatore cinese che sarebbe vissuto tra il XXIV e il XXIII secolo a.C. A lui si deve l'istituzione del calendario cinese e alcune mirabili imprese quali l'uccisione di un mostro che sconvolgeva il sud del paese provocando devastanti tempeste. Riuscì inoltre ad arginare il Fiume Giallo le cui acque  stavano raggiungendo il cielo. Al suo fianco si distinsero [[Shen (2)|Shen]], un arciere  celeste, e [[Kun]], pronipote di [[Huang-Ti]].  
Riga 32: Riga 6:
[[Categoria:Estremo Oriente]]
[[Categoria:Estremo Oriente]]
[[Categoria:Cina]]
[[Categoria:Cina]]
-
[[Categoria:Umani]]
+
[[Categoria:Semidei]]
[[Categoria:Nobili]]
[[Categoria:Nobili]]
[[Categoria:Sovrani]]
[[Categoria:Sovrani]]

Versione corrente

Mitico imperatore cinese che sarebbe vissuto tra il XXIV e il XXIII secolo a.C. A lui si deve l'istituzione del calendario cinese e alcune mirabili imprese quali l'uccisione di un mostro che sconvolgeva il sud del paese provocando devastanti tempeste. Riuscì inoltre ad arginare il Fiume Giallo le cui acque stavano raggiungendo il cielo. Al suo fianco si distinsero Shen, un arciere celeste, e Kun, pronipote di Huang-Ti.