Differenze tra le versioni di "Yama"

m (Sostituzione testo - "|ambiti=Morte" con "|ambiti1=Morte |ambiti2=- |ambiti3=- |ambiti4=- |ambiti5=- |ambiti6=- |ambiti7=- |ambiti8=-")
 
(15 versioni intermedie di uno stesso utente non sono mostrate)
Riga 1: Riga 1:
[[Immagine:yama01.jpg|250px|thumb|right|Yama che cavalca il suo bufalo]] Dio induista della morte, figlio del dio sole, [[Vivasvat]], e della ninfa [[Saranyu]] ([[Sanjna]]). Suo fratello è pertanto [[Manu]], con cui divide il titolo di primo uomo. Yama è fratello della dea fiume [[Yamuna]] ([[Yami]]) con la quale avrebbe formato la prima coppia umana.
+
{{Voce
<br>Yama fu il primo essere umano a morire e, salito al cielo, regnò serenamente sulla città celeste di [[Yamapura]]. La figura rassicurante di Yama nel periodo vedico, lo assimila a [[Dharma]], dio della giustizia, rispecchiando la concezione positiva che gli Arii avevano del trapasso nell'aldilà. Solo più tardi, al tempo della redazione dei [[Purana]], forse in seguito alle tremende invasioni e carestie che sconvolsero la penisola indiana, il dio della morte assunse un aspetto terribile. Nell'iconografia induista Yama è rappresentato a cavallo del bufalo, suo veicolo. Suoi attributi sono la mazza con cui uccide gli uomini e la corda con cui li lega. I suoi emissari sono il gufo e il piccione, mentre i Saramei, figli della cagna di [[Indra]], [[Sarama]], custodiscono l'entrata degli inferi. Anche nella mitologia buddhista, Yama è il dio che presiede gli inferi e invia agli uomini le malattie e la vecchiaia per indurli a condurre una vita morigerata.
+
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:yama01.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Maschio
 +
|sezione=Mitologia Indo-Iranica
 +
|continente=Asia
 +
|area=Asia Meridionale
 +
|paese=India
 +
|origine=Hindu
 +
|tipologia=Divinità
 +
|sottotipologia=Divinità Infere
 +
|specificità=Divinità della Morte
 +
|sub=-
 +
|indole=Malevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=[[Bufalo]], [[Gufo]], [[Piccione]]
 +
|piante1=-
 +
|piante2=-
 +
|piante3=-
 +
|piante4=-
 +
|minerali1=-
 +
|minerali2=-
 +
|minerali3=-
 +
|minerali4=-
 +
|colori1=-
 +
|colori2=-
 +
|colori3=-
 +
|colori4=-
 +
|attributi=[[Corda]], [[Mazza]]
 +
|elemento=Terra
 +
|habitat=Inferi
 +
|ambiti1=Morte
 +
|ambiti2=-
 +
|ambiti3=-
 +
|ambiti4=-
 +
|ambiti5=-
 +
|ambiti6=-
 +
|ambiti7=-
 +
|ambiti8=-
 +
}}
  
 +
Dio induista della morte, figlio del dio sole, [[Surya]], e della ninfa [[Sanjna]]. Suo fratello è pertanto [[Manu]], con cui divide il titolo di primo uomo. Yama è fratello della dea fiume [[Yami]] con la quale avrebbe formato la prima coppia umana.
 +
<br>Yama fu il primo essere umano a morire e, salito al cielo, regnò serenamente sulla città celeste di [[Yamapura]]. La figura rassicurante di Yama nel periodo vedico, lo assimila a [[Dharma]], dio della giustizia, rispecchiando la concezione positiva che gli Arii avevano del trapasso nell'aldilà. Solo più tardi, al tempo della redazione dei [[Purana]], forse in seguito alle tremende invasioni e carestie che sconvolsero la penisola indiana, il dio della morte assunse un aspetto terribile.
 +
 +
==ICONOGRAFIA==
 +
Nell'iconografia induista Yama è rappresentato a cavallo del bufalo, suo veicolo. Suoi attributi sono la mazza con cui uccide gli uomini e la corda con cui li lega. I suoi emissari sono il gufo e il piccione, mentre i [[Saramei]], figli della cagna di [[Indra]], [[Sarama]], custodiscono l'entrata degli inferi. Anche nella mitologia buddhista, Yama è il dio che presiede gli inferi e invia agli uomini le malattie e la vecchiaia per indurli a condurre una vita morigerata.
 +
 +
==EPITETI==
 +
*[[Prataraja]]
 +
 +
[[Categoria:Mitologia Indo-Iranica]]
 
[[Categoria:Mitologia Indiana]]
 
[[Categoria:Mitologia Indiana]]
 +
[[Categoria:Asia]]
 +
[[Categoria:Asia Meridionale]]
 +
[[Categoria:India]]
 
[[Categoria:Mitologia Buddhista]]
 
[[Categoria:Mitologia Buddhista]]
[[Categoria:Divinità della Morte]]
+
[[Categoria:Divinità]]
 +
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
 +
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 +
[[Categoria:Indole: Malevola]]
 +
[[Categoria:Elemento: Terra]]
 +
[[Categoria:Habitat: Inferi]]
 +
[[Categoria:Morte]]
 +
[[Categoria:Bufalo]]
 +
[[Categoria:Gufo]]
 +
[[Categoria:Piccione]]
 +
[[Categoria:Mazza]]
 +
[[Categoria:Corda]]

Versione attuale delle 14:04, 19 set 2021

SCHEDA
Yama01.jpg
IDENTITA'
Nome orig.: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Indo-Iranica
Continente: Asia
Area: Asia Meridionale
Paese: India
Origine: Hindu
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Divinità
Subtipologia: Divinità Infere
Specificità: Divinità della Morte
Subspecifica: -
CARATTERI
Aspetto: Antropomorfo
Indole: Malevola
Elemento: Terra
Habitat: Inferi
ATTRIBUTI
Fisici
{{{fisici1}}} {{{fisici2}}}
{{{fisici3}}} {{{fisici4}}}
{{{fisici5}}} {{{fisici6}}}
Animali
{{{animali1}}} {{{animali2}}}
{{{animali3}}} {{{animali4}}}
Vegetali
- -
- -
Minerali
- -
- -
Colori
- -
- -
Altri
{{{attributi1}}} {{{attributi2}}}
{{{attributi3}}} {{{attributi4}}}
{{{attributi5}}} {{{attributi6}}}
TEMATICHE
Morte -
- -
- -
- -

Dio induista della morte, figlio del dio sole, Surya, e della ninfa Sanjna. Suo fratello è pertanto Manu, con cui divide il titolo di primo uomo. Yama è fratello della dea fiume Yami con la quale avrebbe formato la prima coppia umana.
Yama fu il primo essere umano a morire e, salito al cielo, regnò serenamente sulla città celeste di Yamapura. La figura rassicurante di Yama nel periodo vedico, lo assimila a Dharma, dio della giustizia, rispecchiando la concezione positiva che gli Arii avevano del trapasso nell'aldilà. Solo più tardi, al tempo della redazione dei Purana, forse in seguito alle tremende invasioni e carestie che sconvolsero la penisola indiana, il dio della morte assunse un aspetto terribile.

ICONOGRAFIA[modifica]

Nell'iconografia induista Yama è rappresentato a cavallo del bufalo, suo veicolo. Suoi attributi sono la mazza con cui uccide gli uomini e la corda con cui li lega. I suoi emissari sono il gufo e il piccione, mentre i Saramei, figli della cagna di Indra, Sarama, custodiscono l'entrata degli inferi. Anche nella mitologia buddhista, Yama è il dio che presiede gli inferi e invia agli uomini le malattie e la vecchiaia per indurli a condurre una vita morigerata.

EPITETI[modifica]