Modifica di Vodjanoj



				

				

Attenzione: Accesso non effettuato. Nella cronologia della pagina verrà registrato l'indirizzo IP.

Questa modifica può essere annullata. Verificare il confronto presentato di seguito per accertarsi che il contenuto corrisponda a quanto desiderato e quindi salvare le modifiche per completare la procedura di annullamento.

Versione corrente Il tuo testo
Riga 26: Riga 26:
Divinità acquatica, che vive sul fondo del lago oppure vicino a mulini e fiumi. Di solito corre lungo il suo fiume su un tronco mezzo affondato, facendo schizzi ad alta voce. Di conseguenza, viene spesso soprannominato "nonno" o "antenato" dalla popolazione locale.  
Divinità acquatica, che vive sul fondo del lago oppure vicino a mulini e fiumi. Di solito corre lungo il suo fiume su un tronco mezzo affondato, facendo schizzi ad alta voce. Di conseguenza, viene spesso soprannominato "nonno" o "antenato" dalla popolazione locale.  
<br>Quando è arrabbiato, il vodjanoj rompe le dighe, allaga i mulini ad acqua e annega persone e animali. Trascina le persone nella sua dimora subacquea per renderle suoi schiavi.
<br>Quando è arrabbiato, il vodjanoj rompe le dighe, allaga i mulini ad acqua e annega persone e animali. Trascina le persone nella sua dimora subacquea per renderle suoi schiavi.
-
<br>Per ingraziarselo, i pescatori slavi lasciavano in acqua offerte di burro, mentre i mugnai gli sacrificavano delle scrofe.
+
Nel nord della Russia, si crede che i vodyanoy abbiano un governante. È un uomo anziano, armato di un bastone. Può salire sul cielo seduto su una nuvola nera e creare nuovi fiumi e laghi. Il suo nome è zar [[Vodyanik]].
-
<br>È particolarmente pericoloso a mezzogiorno e a mezzanotte, ore in cui si dice che faccia annegare tutti quelli che stanno facendo il bagno. Si diletta a sedurre le donne, e a danzare sotto la luna.
+
-
<br>Nel nord della Russia, si crede che i vodyanoy abbiano un governante. È un uomo anziano, armato di un bastone. Può salire sul cielo seduto su una nuvola nera e creare nuovi fiumi e laghi. Il suo nome è zar [[Vodyanik]].
+
==Iconografia==
==Iconografia==
-
E' rappresentato come vecchietto nudo con un faccia simile a quello di una rana, una barba verdastra che ama pettinarsi lungamente, con il corpo coperto di alghe e fango, solitamente coperto di squame di pesce nere. Ha le zampe palmate al posto delle mani, la coda di un pesce e gli occhi che bruciano come carboni incandescenti. Alle volte è rappresentato anche con corna e coda. Questi ultimi particolari 'diabolici' sono da ricollegare ad una leggenda che vede nei Vodyanoy alcuni degli [[Angeli]] ribelli scacciati dal Paradiso, dopo la rivolta di [[Lucifero]]. Quando esce dall'acqua, anche se si trasforma in un giovane o prende l'apparenza di un uomo noto, si può riconoscere dai suoi abiti che sgocciolano perennemente.  
+
E' rappresentato come vecchietto nudo con un faccia simile a quello di una rana, una barba verdastra, con il corpo coperto di alghe e fango, solitamente coperto di squame di pesce nere. Ha le zampe palmate al posto delle mani, la coda di un pesce e gli occhi che bruciano come carboni incandescenti.  
 +
<br>Per ingraziarselo, i pescatori slavi lasciavano in acqua offerte di burro, mentre i mugnai gli sacrificavano delle scrofe.  
 +
 
[[Categoria:Mitologia Slava]]
[[Categoria:Mitologia Slava]]
Image Plus

Nota: tutti i contributi inviati a Il Crepuscolo degli Dèi possono essere modificati, stravolti o cancellati da parte degli altri partecipanti. Se non desideri che i tuoi testi possano essere modificati senza alcun riguardo, non inviarli a questo sito.
Con l'invio del testo dichiari inoltre, sotto la tua responsabilità, che il testo è stato scritto da te personalmente oppure che è stato copiato da una fonte di pubblico dominio o analogamente libera. (vedi Il_Crepuscolo_degli_Dèi:Copyright per maggiori dettagli) NON INVIARE MATERIALE COPERTO DA DIRITTO DI AUTORE SENZA AUTORIZZAZIONE!


Annulla | Guida (si apre in una nuova finestra)

Template utilizzati in questa pagina: