Ugo



				

				

Guerriero di Torse (Tours), combatte per la difesa di Carlo Magno assediato in Parigi dai Saraceni di Agramante.

[modifica] La morte

Ugo viene ucciso dalla spada di Rodomonte, che gli fa uscire l'anima col sangue dalla bocca, insieme ad altri sette soldati cristiani, tra cui tre suoi concittadini.


Di Torse Oberto, Claudio, Ugo e Dionigi
mandar lo spirto fuor col sangue caldo;
e presso a questi, quattro da Parigi,
Gualtiero, Satallone, Odo ed Ambaldo

(Ludovico Ariosto, Orlando Furioso)


[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti