Toante (1)

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
m (Sostituzione testo - 'Categoria:Sovrani' con 'Categoria:Nobili Categoria:Sovrani')
Versione corrente (17:56, 13 nov 2019) (modifica) (annulla)
 
Riga 1: Riga 1:
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Maschio
 +
|sezione=Mitologia Classica
 +
|continente=Europa
 +
|area=Mediterraneo
 +
|paese=Grecia
 +
|origine=Greci
 +
|tipologia=Umani
 +
|sottotipologia=Nobili
 +
|specificità=Sovrani
 +
|indole=Malevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=-
 +
|habitat=-
 +
|ambiti=-
 +
}}
 +
Figlio di [[Boristene]], cui succedette come re della [[Tauride]]. Fece prigioniero [[Oreste]], che secondo l'uso del paese doveva essere sacrificato ad [[Artemide]], senonchè la sacerdotessa [[Ifigenia]] riconobbe in lui suo fratello e fuggirono insieme.
Figlio di [[Boristene]], cui succedette come re della [[Tauride]]. Fece prigioniero [[Oreste]], che secondo l'uso del paese doveva essere sacrificato ad [[Artemide]], senonchè la sacerdotessa [[Ifigenia]] riconobbe in lui suo fratello e fuggirono insieme.
Riga 10: Riga 35:
[[Categoria:Sovrani]]
[[Categoria:Sovrani]]
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
-
[[Categoria:Indole: Non specificato]]
+
[[Categoria:Indole: Malevola]]
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]

Versione corrente

SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Nobili
Specificità: Sovrani
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Malevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -

Figlio di Boristene, cui succedette come re della Tauride. Fece prigioniero Oreste, che secondo l'uso del paese doveva essere sacrificato ad Artemide, senonchè la sacerdotessa Ifigenia riconobbe in lui suo fratello e fuggirono insieme.