Modifica di Tisbe

Attenzione: non hai effettuato l'accesso. Se effettuerai delle modifiche il tuo indirizzo IP sarà visibile pubblicamente. Se accedi o crei un'utenza, le tue modifiche saranno attribuite al tuo nome utente, insieme ad altri benefici.

Questa modifica può essere annullata. Controlla le differenze mostrate sotto fra le due versioni per essere certo che il contenuto corrisponda a quanto desiderato, e quindi salvare le modifiche per completare la procedura di annullamento.
Versione attuale Il tuo testo
Riga 1: Riga 1:
{{Voce
+
Fanciulla babilonese amata da [[Piramo]], era costretta a vedersi clandestinamente con lui per l'opposizione di entrambe le famiglie. Un giorno Tisbe stava aspettando Piramo all'ombra di un gelso, quando improvvisamente apparve un leone: la fanciulla scappò di corsa lasciando cadere il velo, che il leone macchiò col sangue degli animali che aveva appena ucciso. Piramo avvistò il felino mentre questo si stava ritirando nella sua tana e scorto il velo insanguinato dette per sicura la morte dell'amata e si trafisse con la propria spada. Poco dopo arrivò Tisbe che alla vista di Piramo cadavere si tolse anch'ella la vita.
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 
|nome originale=-
 
|altri nomi=-
 
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 
|etimo=-
 
|sesso=Femmina
 
|sezione=Mitologia Classica
 
|continente=Europa
 
|area=Mediterraneo
 
|paese=Grecia
 
|origine=Greci
 
|tipologia=Umani
 
|sottotipologia=-
 
|specificità=-
 
|sub=-
 
|indole=Benevola
 
|aspetto=Antropomorfo
 
|animali=-
 
|piante=-
 
|attributi=-
 
|elemento=-
 
|habitat=-
 
|ambiti=[[Elenchi:Amori|Amori]], [[Elenchi:Suicidio|Suicidio]]
 
}}
 
  
Fanciulla babilonese amata da [[Piramo]], era costretta a vedersi clandestinamente con lui per l'opposizione di entrambe le famiglie. Un giorno Tisbe stava aspettando Piramo all'ombra di un gelso, quando improvvisamente apparve un leone: la fanciulla scappò di corsa lasciando cadere il velo, che il leone macchiò col sangue degli animali che aveva appena ucciso. Piramo avvistò il felino mentre questo si stava ritirando nella sua tana e scorto il velo insanguinato dette per sicura la morte dell'amata e si trafisse con la propria spada. Poco dopo arrivò Tisbe che alla vista di Piramo cadavere si tolse anch'ella la vita.
 
 
==LETTERATURA==
 
=== La figura di Tisbe nella letteratura postclassica ===
 
*Giovanni Boccaccio, ''De mulieribus claris'', raccolta di biografie.
 
*Ludovico Ariosto, ''La tragedia di Tisbe'', tragedia.
 
 
 
== Riferimenti artistici ==
 
* Pierre Gautherot, ''Piramo e Tisbe'', dipinto.
 
 
[[Categoria:Mitologia Classica]]
 
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
 
[[Categoria:Europa]]
 
[[Categoria:Europa]]

Per favore tieni presente che tutti i contributi a Il Crepuscolo degli Dèi possono essere modificati, stravolti o cancellati da altri contributori. Se non vuoi che i tuoi testi possano essere alterati, allora non inserirli.
Inviando il testo dichiari inoltre, sotto tua responsabilità, che è stato scritto da te personalmente oppure è stato copiato da una fonte di pubblico dominio o similarmente libera (vedi Il Crepuscolo degli Dèi:Copyright per maggiori dettagli). Non inviare materiale protetto da copyright senza autorizzazione!

Annulla Guida (si apre in una nuova finestra)

Template utilizzato in questa pagina: