Tigri

Fiume della Mesopotamia, di cui ne delimitava i confini, assieme all'Eufrate. E' lungo ben 1900 km.

Etimologia

Le fonti classiche raccontano che il fiume è così chiamato per via della velocità delle sue acque che ricorda quella della tigre[1]. Secondo Curzio Rufo, invece, tigri in mesopotamico significherebbe "freccia", ed anche qui il riferimento è alla velocità delle acque. [2]

Note

</references>

  1. Isidoro di Siviglia, Etimologie, XIII, xxi, 9
  2. Curzio Rufo, Storie di Alessandro MAgno, IV, 16