Tieste

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
-
Figlio di [[Pelope]] e fratello di [[Atreo]]. Amò [[Erope]] e lottò col fratello.
+
Figlio di [[Pelope]] e fratello di [[Atreo]]. Amò [[Erope]] e cospirò contro [[Atreo]], che lo cacciò da [[Micene]] dopo avergli ucciso tutti i figli maschi, sia quelli natigli da [[Erope]], sia quelli che aveva generato con una [[Naiade]]. Tieste chiese all'oracolo di [[Delfi]] come vendicarsi del fratello. L'oracolo gli rispose che doveva generare un figlio con la propria figlia, [[Pelopia]]. Tieste andò a [[Sicione]] dove la figlia era sacerdotessa e al termine di un rito notturno nel bosco sacro, facendo attenzione a non farsi riconoscere la violentò. [[Pelopia]], nella foga della lotta, riuscì a togliergli la spada e la nascose. [[Atreo]], nell'intento di far pace col fratello si recò a [[Sicione]], dove si innamorò di [[Pelopia]] e volle sposarla. Quando [[Pelopia]] si sgravò di [[Egisto]], per vergogna lo fece esporre sui monti, dove fu salvato dai pastori. [[Atreo]], credendo che il figlio fosse suo lo fece recuperare.  
-
Dopo essere stato cacciato da [[Micene]] dal fratello [[Atreo]], dopo che gli uccise e servì a pranzo i figli, chiese all'oracolo di [[Delfi]] come vendicarsi del fratello. L'oracolo gli rispose che doveva generare un figlio con la propria figlia, [[Pelopia]]. Tieste andò a [[Sicione]] dove la figlia era sacerdotessa e al termine di un rito notturno nel bosco sacro, facendo attenzione a non farsi riconoscere la violentò. [[Pelopia]], nella foga della lotta, riuscì a togliergli la spada e la nascose. [[Atreo]], nell'intento di far pace col fratello si recò a [[Sicione]], dove si innamorò di [[Pelopia]] e volle sposarla. Quando [[Pelopia]] si sgravò di [[Egisto]], per vergogna lo fece esporre sui monti, dove fu salvato dai pastori. [[Atreo]], credendo che il figlio fosse suo lo fece recuperare.  
+
[[Atreo]], sapendo che Tieste era vivo non riusciva a stare tranquillo quindi ordinò ai figli di cercarlo e portarlo a [[Micene]]. Tieste, fiducioso del fatto che il fratello lo cercava altrove, ritornò a [[Micene]] dove venne imprigionato.  
[[Atreo]], sapendo che Tieste era vivo non riusciva a stare tranquillo quindi ordinò ai figli di cercarlo e portarlo a [[Micene]]. Tieste, fiducioso del fatto che il fratello lo cercava altrove, ritornò a [[Micene]] dove venne imprigionato.  
[[Atreo]], finalmente tranquillo ordinò ad [[Egisto]] di uccidere Tieste mentre dormiva, ma il giovane fallì il compito poiché Tieste aveva un sonno leggerissimo e, sentitolo arrivare, lo disarmò; guardando meglio l'arma si accorse che era la sua spada.  
[[Atreo]], finalmente tranquillo ordinò ad [[Egisto]] di uccidere Tieste mentre dormiva, ma il giovane fallì il compito poiché Tieste aveva un sonno leggerissimo e, sentitolo arrivare, lo disarmò; guardando meglio l'arma si accorse che era la sua spada.  
[[Categoria:Mediterraneo]]
[[Categoria:Mediterraneo]]
[[Categoria:Grecia]]
[[Categoria:Grecia]]
 +
[[Categoria:Umani]]
 +
[[Categoria:Incesto]]

Versione del 22:00, 15 nov 2011