Modifica di Teutra (1)

Attenzione: non hai effettuato l'accesso. Se effettuerai delle modifiche il tuo indirizzo IP sarà visibile pubblicamente. Se accedi o crei un'utenza, le tue modifiche saranno attribuite al tuo nome utente, insieme ad altri benefici.

Questa modifica può essere annullata. Controlla le differenze mostrate sotto fra le due versioni per essere certo che il contenuto corrisponda a quanto desiderato, e quindi salvare le modifiche per completare la procedura di annullamento.
Versione attuale Il tuo testo
Riga 1: Riga 1:
 
Re di [[Misia]]: fu padre putativo di [[Telefo]], che era nato da [[Auge]] e da [[Eracle]].  Quando [[Auge]] partorì [[Telefo]], il nonno materno [[Aleo]], mise in una cesta la figlia ed il nipote, gettandola il mare. La cesta giunse alla foce del fiume [[Caico]], in [[Misia]], dove fu ritrovata da Teutra che sposò [[Auge]] e adottò [[Telefo]]. Quando Teutra morì, [[Telefo]] gli successe nel regno.
 
Re di [[Misia]]: fu padre putativo di [[Telefo]], che era nato da [[Auge]] e da [[Eracle]].  Quando [[Auge]] partorì [[Telefo]], il nonno materno [[Aleo]], mise in una cesta la figlia ed il nipote, gettandola il mare. La cesta giunse alla foce del fiume [[Caico]], in [[Misia]], dove fu ritrovata da Teutra che sposò [[Auge]] e adottò [[Telefo]]. Quando Teutra morì, [[Telefo]] gli successe nel regno.
 
<br>Diversa la versione che riferisce Igino (Favole, 99-100), secondo il quale in [[Misia]] giunse solo [[Auge]] e Teutra non la sposò ma la adottò, promettendo che l'avrebbe data in sposa a chi lo avesse aiutato a sconfiggere i suoi nemici. [[Telefo]], che era giunto in [[Misia]] assieme a [[Partenopeo]], l'aiutò ed ottenne in sposa [[Auge]]. Ma questa, avendo sempre in cuore [[Eracle]], non voleva sposarsi e decise di uccidere [[Telefo]] la sera delle nozze. Quando [[Auge]] afferrò una spada, gli dèi mandarono un enorme serpente che si mise tra loro, ed [[Eracle]] rivelò ai due di essere madre e figlio, evitando l'incesto o l'assassinio. Teutra allora concesse la propria figlia [[Argiope]] in sposa a [[Telefo]].  
 
<br>Diversa la versione che riferisce Igino (Favole, 99-100), secondo il quale in [[Misia]] giunse solo [[Auge]] e Teutra non la sposò ma la adottò, promettendo che l'avrebbe data in sposa a chi lo avesse aiutato a sconfiggere i suoi nemici. [[Telefo]], che era giunto in [[Misia]] assieme a [[Partenopeo]], l'aiutò ed ottenne in sposa [[Auge]]. Ma questa, avendo sempre in cuore [[Eracle]], non voleva sposarsi e decise di uccidere [[Telefo]] la sera delle nozze. Quando [[Auge]] afferrò una spada, gli dèi mandarono un enorme serpente che si mise tra loro, ed [[Eracle]] rivelò ai due di essere madre e figlio, evitando l'incesto o l'assassinio. Teutra allora concesse la propria figlia [[Argiope]] in sposa a [[Telefo]].  
<br> Secondo una versione, Teutra all'inizio del suo regno fu afflitto da una misteriosa follia, venendo poi guarito da [[Poliido (1)|Poliido]].
 
  
[[Categoria:Mitologia Classica]]
 
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
[[Categoria:Europa]]
+
[[Categoria:Re]]
[[Categoria:Mediterraneo]]
 
[[Categoria:Grecia]]
 
[[Categoria:Nobili]]
 
[[Categoria:Sovrani]]
 
[[Categoria:Pazzia]]
 
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
 
[[Categoria:Indole: Benevola]]
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 

Per favore tieni presente che tutti i contributi a Il Crepuscolo degli Dèi possono essere modificati, stravolti o cancellati da altri contributori. Se non vuoi che i tuoi testi possano essere alterati, allora non inserirli.
Inviando il testo dichiari inoltre, sotto tua responsabilità, che è stato scritto da te personalmente oppure è stato copiato da una fonte di pubblico dominio o similarmente libera (vedi Il Crepuscolo degli Dèi:Copyright per maggiori dettagli). Non inviare materiale protetto da copyright senza autorizzazione!

Annulla Guida (si apre in una nuova finestra)