Teseo

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
(Il ritorno ad Atene)
(Infanzia)
Teseo trascorse i primi anni della sua vita a Trezene, presso il nonno, dal momento che Egeo temeva che i [[Pallantidi]], suoi nipoti, potessero fargli del male. Egeo, comunque, prima di tornare ad Atene aveva nascosto dietro ad una grande roccia una spada ed u paio di sandali, avvisando Etra che avrebbe dovuto rivelare tale segreto al figlio solo quando sarebbe stato abbastanza grande e forte da spostare da solo il masso. Allora Teseo, indossati i sandali e armato di spada, sarebbe dovuto partire in segreto alla volta di Atene alla ricerca del padre.
Teseo trascorse i primi anni della sua vita a Trezene, presso il nonno, dal momento che Egeo temeva che i [[Pallantidi]], suoi nipoti, potessero fargli del male. Egeo, comunque, prima di tornare ad Atene aveva nascosto dietro ad una grande roccia una spada ed u paio di sandali, avvisando Etra che avrebbe dovuto rivelare tale segreto al figlio solo quando sarebbe stato abbastanza grande e forte da spostare da solo il masso. Allora Teseo, indossati i sandali e armato di spada, sarebbe dovuto partire in segreto alla volta di Atene alla ricerca del padre.
<br>Teseo venne educato da [[Connida]], al quale gli Ateniesi, ancora in epoca storica, sacrificavano un ariete nella vigilia delle feste in onore di Teseo.
<br>Teseo venne educato da [[Connida]], al quale gli Ateniesi, ancora in epoca storica, sacrificavano un ariete nella vigilia delle feste in onore di Teseo.
-
<br>Già durante l'infanzia, Teseo mostrò il suo coraggio. Un giorno, infatti, in cui Eracle aveva fatto visita al re Pitteo, lasciando la sua pelle di leone a terra accanto a sé, tutti i bambini del palazzo, pensando si trattasse di un leone vero erano fuggiti urlando di terrore, solo Tese, per nulla impaurito, sottrasse un'arma ad un servitore e attaccò il presunto mostro.
+
<br>Già durante l'infanzia, Teseo mostrò il suo coraggio. Un giorno, infatti, in cui Eracle aveva fatto visita al re Pitteo, lasciando la sua pelle di leone a terra accanto a sé, tutti i bambini del palazzo, pensando si trattasse di un leone vero erano fuggiti urlando di terrore, solo Teseo, per nulla impaurito, sottrasse un'arma ad un servitore e attaccò il presunto mostro.
==La visita all'oracolo di Delfi==
==La visita all'oracolo di Delfi==

Versione del 12:38, 23 feb 2012