Teseo

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
(Infanzia)
Sicuramente l'impresa più nota di Teseo è l'uccisione del [[Minotauro]]. [[Minosse]], re di [[Creta]], aveva imposto alla città di [[Atene]], in seguito alla morte del figlio [[Androgeo]], un tributo che doveva essere pagato ogni nove anni, di sette ragazzi e ragazze. I giovani dovevano giungere rigorosamente disarmati a Creta, ma se qualcuno di essi fosse riuscito ad uccidere il Minotauro, allora il tributo dovuto sarebbe cessato. Giunto il momento del pagamento del terzo tributo, la popolazione ateniese iniziò a nutrire un forte malcontento nei confronti del loro re Egeo. Le versioni sul motivo per cui Teseo si imbarcò come uno dei sette giovani sulla nave per Creta, sono due: secondo alcuni fu lo stesso Teseo ad offrirsi volontario; secondo altri, invece, a scegliere i giovani era Minosse in persona, e fu dunque il re cretese a reclamare Teseo.  
Sicuramente l'impresa più nota di Teseo è l'uccisione del [[Minotauro]]. [[Minosse]], re di [[Creta]], aveva imposto alla città di [[Atene]], in seguito alla morte del figlio [[Androgeo]], un tributo che doveva essere pagato ogni nove anni, di sette ragazzi e ragazze. I giovani dovevano giungere rigorosamente disarmati a Creta, ma se qualcuno di essi fosse riuscito ad uccidere il Minotauro, allora il tributo dovuto sarebbe cessato. Giunto il momento del pagamento del terzo tributo, la popolazione ateniese iniziò a nutrire un forte malcontento nei confronti del loro re Egeo. Le versioni sul motivo per cui Teseo si imbarcò come uno dei sette giovani sulla nave per Creta, sono due: secondo alcuni fu lo stesso Teseo ad offrirsi volontario; secondo altri, invece, a scegliere i giovani era Minosse in persona, e fu dunque il re cretese a reclamare Teseo.  
<br>Tra gli altri giovani scelti per il tributo c'erano anche [[Meneste]], nipote di [[Sciro (2)|Sciro]], re di [[Salamina]], e [[Peribea (1)|Peribea]].
<br>Tra gli altri giovani scelti per il tributo c'erano anche [[Meneste]], nipote di [[Sciro (2)|Sciro]], re di [[Salamina]], e [[Peribea (1)|Peribea]].
-
<br>Prima di partir, Egeo diede al figlio due assortimenti di vele: quelle nere erano per l'andata, dal momento che il viaggio era funesto, le bianche invece sarebbero dovute essere issate al ritorno in caso di successo dell'impresa.
+
<br>Prima della partenza, Egeo diede al figlio due assortimenti di vele: quelle nere erano per l'andata, dal momento che il viaggio era funesto, le bianche invece sarebbero dovute essere issate al ritorno in caso di successo dell'impresa.
===La sfida con Minosse===
===La sfida con Minosse===
Durante il viaggio verso [[Creta]], Minosse si innamorò di [[Peribea (1)|Peribea]], ed iniziò ad infastidirla talmente che la giovane chiese l'aiuto di Teseo. Questi iniziò a sbeffeggiare il re sostenendo di possedere il suo stesso grado di nobiltà, dal momento che anch'egli era figlio di una divinità, [[Poseidone]] (mentre Minosse era figlio di [[Zeus]]). Minosse, allora, per dimostrare, la sua parentela chiese al padre di mandare un lampo, cosa che avvenne, e sfidò Teseo a provare la sua affermazione, gettando in mare il suo anello e ordinandogli, se egli era veramente il figlio di Poseidone, di riportarglielo.
Durante il viaggio verso [[Creta]], Minosse si innamorò di [[Peribea (1)|Peribea]], ed iniziò ad infastidirla talmente che la giovane chiese l'aiuto di Teseo. Questi iniziò a sbeffeggiare il re sostenendo di possedere il suo stesso grado di nobiltà, dal momento che anch'egli era figlio di una divinità, [[Poseidone]] (mentre Minosse era figlio di [[Zeus]]). Minosse, allora, per dimostrare, la sua parentela chiese al padre di mandare un lampo, cosa che avvenne, e sfidò Teseo a provare la sua affermazione, gettando in mare il suo anello e ordinandogli, se egli era veramente il figlio di Poseidone, di riportarglielo.

Versione del 15:44, 23 feb 2012